Calabria, il parco archeologico di Sibari invaso dall’acqua

sibari_alluvioneSibari era una delle più importanti città greche della Magna Grecia, su cui sorsero poi nuove città, ultima delle quali la romana Copia. I suoi resti si trovano in Calabria, in provincia di Cosenza, sulle coste del Mar Ionio. Il Parco archeologico di Sibari vanta importanti resti, come il teatro romano, le tabernae, strade basolate, domus con mosaici, ed attrae ogni anno migliaia di turisti.

In seguito alle copiose piogge cadute nei giorni scorsi, l’antica Sybaris è stata inondata dalle acque in piena del fiume Crati. Duecentomila metri cubi di acqua e fango che hanno causato seri danni e che rischiano di lasciare dietro di se distruzioni irreparabili.

I pompieri stanno lavorando intensamente per rimuovere l’acqua e tanti volontari si sono presentati sul posto per aiutare a salvare le rovine sommerse.

E’ una corsa contro il tempo, perché il fango depositatosi, se si dovesse consolidare, vanificherebbe il lavoro degli archeologi. Un gruppo di intellettuali ha mandato un messaggio al Presidente della Repubblica e al Governo affinché si affrettino a salvare quello che definiscono uno dei patrimoni archeologici più importanti d’Italia e del mondo. Troppo poco infatti si sta facendo per salvare il parco archeologico, nel quasi totale silenzio dei mass media.

Quella di Sybaris è solo l’ultima di una serie di disastri che stanno colpendo il patrimonio archeologico italiano, per incuria, mancanza di fondi, per mancanza di una cultura condivisa che renda questi luoghi un bene comune accettato e compreso da tutti.

Inoltre l’inondazione poteva essere evitata investendo sulla manutenzione del territorio, sulla riduzione del rischio idrogeologico su cui da anni i geologi si battono invano. Anche su quel fronte però, le casse dello stato sono sempre vuote. L’Italia continua così a subire alluvioni e frane, perdite di vite umane, e a perdere anno dopo anno pezzi del suo enorme patrimonio archeologico.

Intanto, a questo link si può sottoscrivere la petizione per SALVARE SIBARI.

Con questo articolo El Itagnol inizia un viaggio attraverso le meraviglie archeologiche e culturali dell’Italia e della Spagna, per farle conoscere a tutti, per denunciare situazioni di abbandono o di degrado, per pubblicizzare situazioni di buona gestione.

itagnols

El Itagnol è un sito di attualità, notizie di ambiente, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Fondato nel 2012 è diventato nel tempo un punto di riferimento per la comunità "itagnola"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *