Galizia, centinaia di persone manifestano in difesa del monte Pindo distrutto da un incendio

monte pindo_galiziaCirca 500 persone hanno partecipato, lo scorso 28 settembre, a una manifestazione in difesa dell’area del Monte Pindo, in Galizia, devastata da uno dei peggiori incendi di quest’anno in Spagna. L’incendio, che ha avuto luogo a metà settembre, ha bruciato oltre 2400 ettari di territorio, in un’area conosciuta da molti per l’alto pregio naturalistico e per gli stupendi paesaggi.

La manifestazione, organizzata dall’Associazione “Monte Pindo Parco Naturale, da anni impegnata affinché l’area venga dichiarata protetta dallo Stato o dalla Regione Galizia, si è svolta lungo i sentieri del monte, e si è conclusa sulla cima. I manifestanti hanno ribadito la loro richiesta perché l’area venga dichiarata parco naturale, e che venga inoltre dichiarato lo stato di calamità. Le forti piogge cadute negli ultimi giorni hanno infatti iniziato a portar via la cenere accumulata sul terreno del monte, e ci si preoccupa per possibili frane.

Situato nella provincia di La Coruña, il Monte Pindo è una montagna granitica alta 640 metri, chiamata dai locali anche “l’Olimpo dei Celti” per la gran quantità di leggende che lo circondano e per le scritture rupestri risalenti a millenni fa, ancora oggi visibili sulle rocce.

Leggi qui l’articolo sull’incendio di metà settembre, completo di maggiori informazioni sulla bellissima area del Pindo:

>> Galizia, gli incendi devastano L’Olimpo dei Celti

itagnols

El Itagnol è un sito di attualità, notizie di ambiente, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Fondato nel 2012 è diventato nel tempo un punto di riferimento per la comunità "itagnola"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *