La Radio Televisione Valenciana: esempio di giornalismo inchinato al potere

1385758915_123477_1385759318_noticia_normalIl caso della Radio Television Valenciana (RTVV), chiusa traumaticamente due giorni fa con il distacco dell’energia elettrica come abbiamo raccontato in questo articolo, è stata per anni un brutto esempio di giornalismo inchinato al potere. Lo hanno ammesso i suoi stessi dipendenti, in diretta davanti a milioni di spettatori: per anni hanno taciuto su notizie che erano scomode per il potere locale (fin dal 1995 ha governato il Partido Popular, di destra) obbedendo alla linea editoriale che veniva dettata direttamente dal palazzo del governo valenciano.

Sono stati gli stessi giornalisti di RTVV ad ammetterlo: dal giorno in cui è stata annunciata la chiusura dell’emittente per l’enorme montagna di debiti, il 5 novembre scorso, hanno iniziato a mandare in onda una serie di servizi fortemente critici con il potere locale, talvolta scusandosi addirittura con gli ascoltatori per notizie su cui avevano taciuto negli anni precedenti. Una su tutte quella del terribile incidente alla metropolitana di Valencia, avvenuto nel luglio del 2006, che costò la vita a 43 persone. Quel giorno la notizia venne taciuta a lungo fino a quando la gravità dei fatti obbligò i conduttori a parlarne: venne data la priorità all’imminente visita del papa, forse anche per non destare sospetti su responsabilità dell’amministrazione nel disastro.

La manipolazione dell’informazione nelle TV pubbliche non è purtroppo cosa nuova per gli italiani. Anche qui per anni le tv pubbliche sono state (e sono tuttora in molti casi) i bracci editoriali del potere politico di turno.

itagnols

El Itagnol è un sito di attualità, notizie di ambiente, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Fondato nel 2012 è diventato nel tempo un punto di riferimento per la comunità "itagnola"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *