World Press Photo, fino al 12 ottobre a Madrid le foto del concorso di fotogiornalismo

World Press Photo 2007 (autore: Carsten Keßler, fonte: commons.wikimedia.org)

World Press Photo 2007 (autore: Carsten Keßler, fonte: commons.wikimedia.org)

Saranno esposte a Madrid fino al 12 ottobre le fotografie selezionate dell’edizione 2015 del World Press Photo, il più grande e prestigioso concorso di fotogiornalismo mondiale.

Nell’edizione di quest’anno sono ben 10 gli italiani premiati. Puoi vedere le loro foto a questo link. In questa edizione non ci sono spagnoli fra i premiati.

La mostra itinerante è aperta al pubblico da settembre presso il COAM (Colegio Oficial de Arquitectos de Madrid) in Calle Hortaleza 63, e permette ai visitatori di ammirare 160 fotografie che mostrano gli eventi più importanti del 2014, dalla guerra in Ucraina a quella in Palestina, l’esodo di africani verso le coste dell’Europa, l’epidemia di Ebola.

Nell’esposizione non trovano spazio solo foto di avvenimenti ma anche fotografie di natura, animali, paesaggi, e la sezione “storie”.

Ovviamente è esposta anche la foto dell’anno, prima classificata. Si tratta di una foto realizzata da Mads Nissen (Danimarca), che mostra una giovane coppia gay in un momento di intimità, all’interno di un appartamento di San Pietroburgo, in Russia. Un paese dove persone omosessuali, bisessuali e transgender devono sopportare violenze e crescenti discriminazioni da parte di gruppi religiosi e ultranazionalisti, nell’indifferenza del governo.

A questo link si possono vedere le altre fotografie premiate.

Il biglietto

Il biglietto d’entrata per l’esposizione di Madrid è di 4 euro (intero), 2 euro per i disoccupati e gratis per gli iscritti al Colegio de Arquitetura o studenti di Architettura. Gli orari:

  • Da lunedì a venerdì dalle 11 alle 14 e dalle 17 alle 21
  • Sabato e domenica dalle 11 alle 21

Le prossime esposizioni in Italia e Spagna:

Redazione El Itañol

Redazione El Itañol

El Itagnol è il sito di attualità, notizie di ambiente, cultura e tanto altro dall'Italia e dalla Spagna
Redazione El Itañol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *