Il cantautore italiano Francesco Guccini solidarizza con gli antifascisti di Bologna

Francesco Guccini en 2013 (fuente: Associazione Amici di Piero Chiara - Flickr)

Francesco Guccini en 2013 (fuente: Associazione Amici di Piero Chiara – Flickr)

Lee en español Il cantautore italiano Francesco Guccini è intervenuto oggi sulle proteste antifasciste tenutesi ieri a Bologna, durante il raduno della Lega Nord in Piazza Maggiore. Proteste che sono sfociate in scontri con la Polizia. “Io sono stato lontano da piazza Maggiore, ho visto un po’ in televisione come è andata, e mi viene da dire solo una frase storica: ora e sempre, resistenza” ha detto Guccini intervistato da Repubblica (clicca qui per l’articolo originale).

Quando l’intervistatore di Repubblica ha chiesto a Guccini cosa pensasse degli attacchi che il leader della Lega Matteo Salvini lancia spesso ai centri sociali e ai partigiani dell’ANPI il cantautore ha risposto: “io vorrei rispondere con una storica frase: ora e sempre resistenza. Tutti hanno diritto di manifestare, e quindi anche i ragazzi dei centri sociali o gli studenti che sono andati in piazza per contestare Salvini. Perché la sua è stata chiaramente una provocazione”.

Guccini non si è mostrato preoccupato che la destra possa prendere Bologna alle prossime elezioni, città storicamente di sinistra.

Francesco Guccini, nato Modena (città a 50 km da Bologna) nel 1940, è uno dei cantautori italiani più popolari.

Il nuovo disco “Se io avessi previsto tutto questo”

È  stato appena pubblicato il nuovo la nuova opera di Guccini “Se io avessi previsto tutto questo”, un cofanetto con 10 cd e un libro, per ripercorrere la carriera musicale del grande cantautore. Sono presenti anche live ed inediti all’interno. Qui sotto il link per acquistarlo, insieme ad altri suoi famosi album del passato.

Alcune canzoni di Francesco Guccini

 

Redazione El Itañol

Redazione El Itañol

El Itagnol è il sito di attualità, notizie di ambiente, cultura e tanto altro dall'Italia e dalla Spagna
Redazione El Itañol

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *