Madrid, migliaia in piazza nella Marcha por el Clima: le FOTO della mobilitazione

Marcha por el Clima, Madrid 29 novembre 2015 (Foto L.Pasqualini)

Marcha por el Clima, Madrid 29 novembre 2015 (Foto L.Pasqualini)

Migliaia di persone hanno manifestato oggi a Madrid nella Marcia per il Clima, convocata da decine di organizzazioni ecologiste per chiedere ai leader mondiali che arrivino ad un accordo vincolante nel vertice COP21 che inizia domani a Parigi. Incontro internazionale nel quale i leader di tutto il mondo dovrebbero riuscire a limitare almeno a 2°C l’aumento delle temperature globali dovute all’emissione di CO2 nell’atmosfera. [Lee el artículo en español]

La manifestazione è partita intorno alle 12 da Plaza de Cibeles ed ha percorso Calle de Alcalà fino a Puerta del Sol, dove è stato letto un comunicato conclusivo. La Marcha por el Clima era stata convocata dalla Alianza por el Clima con una richiesta ambiziosa rivolta ai leader mondiali: cambiare modello di produzione e consumo, costruire un futuro in cui si consumino meno risorse, più sostenibile, libero dai combustibili fossili attraverso l’utilizzo delle energie rinnovabili.

Almeno 20.000 persone hanno sfilato in corteo fino a Puerta del Sol

Marcha por el Clima - Madrid 29 novembre 2015 (foto Lorenzo Pasqualini)

Marcha por el Clima – Madrid 29 novembre 2015 (foto Lorenzo Pasqualini)

Nel corteo, molto animato e con diverse migliaia di partecipanti (20.000 secondo gli organizzatori), era aperto da uno striscione della Alianza por el Clima con scritto: “Frente al Cambio Climatico: Cambiemos de Modelo!” (Di Fronte al Cambiamento Climatico: Cambiamo Modello!).
Nella manifestazione erano presenti Greenpeace, con lo striscione “100% rinnovabili per tutti”, Ecologistas en Acciòn (“No al Petrolio, Si alle Rinnovabili”), il WWF (“#NiUnGradoMas”, Non un grado in più), i sindacati CCOO, CGT e UGT (“Frente al cambio climatico, Cambiemos”), la formazione politica Podemos, Unidad Popular-Izquierds Unida, il gruppo Anticapitalistas con lo striscione “Ecosocialismo o Barbarie”, gli ecologisti di EQUO, gruppi antifracking e a difesa dell’acqua pubblica.

Fra i numerosi cartelli portati dai manifestanti si potevano leggere slogan come “100% rinnovabili”, “Cambia la tua vita, Non il clima”, “Eco-Caos”, “Aria! Un respiro”, “Lasciateci Respirare”, “Non abbiamo un pianeta B”.

Greenpace oltre allo striscione sostenuto da decine di suoi militanti ha portato in piazza un gigantesco termometro gonfiabile, con sopra scritto: “somos imparables, salvemos el clima” (siamo inarrestabili, salviamo il clima”.

Contemporaneamente anche in decine di altre città del mondo si sono tenute mobilitazioni per il clima, seguite dai media con l’hashtag #climatemarch. La marcia di Roma, molto simile a quella di Madrid in termini di numeri (circa 15.000 partecipanti) è partita alle 14 da Campo de’Fiori e si è conclusa ai Fori Imperiali dove si è tenuto un concerto.

Qui sotto le foto della manifestazione di Madrid (Foto di Lorenzo Pasqualini, 29 novembre 2015)

Lorenzo Pasqualini

Lorenzo Pasqualini

Giornalista freelance specializzato in tematiche ambientali e Spagna. Laureato in Geologia, vive a Madrid. Redattore e webmaster di El Itagnól collabora per diverse testate.
Lorenzo Pasqualini

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *