Madrid, ciclista investito nel quartiere Chamartin: “ridurre i limiti di velocità”

bicicletta madridMADRID. Un uomo di 32 anni è morto nella mattinata di domenica 6 marzo dopo esser stato investito da un’automobile. Si trovava a bordo di una bicicletta del servizio pubblico BiciMAD in calle Alberto Alcocer, quartiere Chamartin, quando una macchina lo ha investito violentemente. Il conducente non si è fermato, dandosi alla fuga. Javier Vela Rodríguez, così si chiamava l’uomo investito, è morto in ospedale per le ferite riportate.

Associazioni di ciclisti hanno organizzato nella serata dell’8 marzo un atto di omaggio nel luogo dell’incidente. Dopo aver depositato fiori ed osservato un minuto di silenzio, hanno letto un comunicato nel quale si chiede che a Madrid vengano create delle vie sicure per i ciclisti e che venga fatto rispettare il limite a 30 km/h nei pressi delle piste ciclabili.

È la prima volta che un ciclista che utilizzava una bicicletta del servizio pubblico BiciMad viene coinvolto in un incidente mortale.

bici madrid

Una pista ciclabile a Madrid

La rete di piste ciclabili a Madrid è in realtà molto diffusa, ma non sempre le piste sono protette. Inoltre la presenza a Madrid di strade molto ampie (vere e proprie autostrade cittadine), rende l’uso della bicicletta piuttosto pericoloso. A Madrid la segnaletica orizzontale invita a circolare a 30 km/h nelle corsie laterali, proprio per preservare le biciclette da possibili incidenti, ma il limite viene rispettato raramente.

Si può consultare a questo link (pagina web del municipio) l’elenco delle piste ciclabili di Madrid, con mappe divise per quartieri.

Un elenco è disponibile anche sul sito “en bici por Madrid”, accessibile cliccando qui.

Per gli amanti della bicicletta è nata recentemente a Madrid una radio online, Darwinians Radio Bike. La si può trovare a questo link.

[Aggiornamento dell’11 marzo 2016]

Una donna di 24 anni è stata arrestata con l’accusa di essere la responsabile dell’investimento di un ciclista lo scorso 6 marzo a Madrid. La polizia è risalita alla giovane grazie alle telecamere di sicurezza installate nella zona. La donna si era data alla fuga dopo l’investimento del ciclista, che viaggiava su una bici del servizio pubblico BiciMad.

Redazione El Itañol

Redazione El Itañol

El Itagnol è il sito di attualità, notizie di ambiente, cultura e tanto altro dall'Italia e dalla Spagna
Redazione El Itañol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *