Spagna, ucciso Giuseppe Nirta: preoccupazione per l’infiltrazione della ‘Ndrangheta nel paese




ndrangheta spagnaEsecuzione di stampo mafioso nel sud della Spagna. Venerdì 9 giugno, in serata, è stato ucciso Giuseppe Nirta, personaggio ben noto alla giustizia italiana ed appartenente alla ‘ndrangheta, la mafia calabrese.

L’uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco e con armi bianche da uomini con il volto coperto, mentre si trovava nella sua abitazione nel comune di Águilas, nella regione di Murcia.

L’uomo, 52 anni ed originario di San Luca (Reggio Calabria), era un personaggio ben noto alla giustizia italiana. Giuseppe Nirta era stato coinvolto recentemente nell’operazione «Minotauro», l’inchiesta condotta dai carabinieri sulle infiltrazioni di ‘ndrangheta in Piemonte

La preoccupazione per l’infiltrazione mafiosa in Spagna

La notizia dell’omicidio non ha avuto molta ripercussione sulla stampa spagnola, da sempre piuttosto “distratta” sul tema delle mafie internazionale infiltrate nel paese.

Da anni però, la Antimafia italiana allerta sulla profonda infiltrazione della criminalità organizzata italiana in Spagna: nel paese trova infatti terreno fertile per il riciclaggio e per il controllo dei traffici internazionali.

Una intervista al procuratore Antimafia Franco Roberti, pubblicata il 18 giugno sul giornale spagnolo, El Pais, riporta l’attenzione su questo preoccupante fenomeno.

“Las mafias italianas están muy infiltradas en España”

Si la mafia no hubiera asesinado a Giovanni Falcone el 23 de mayor de 1992, el magistrado palermitano se hubiera sentado justo aquí, en el despacho que hoy ocupa Franco Roberti (Nápoles, 1947). “Por eso lo mataron”, señala el fiscal jefe de la Dirección Nacional Antimafia (DNA) en su despacho de un antiguo palacio de la Via Giulia romana.

Redazione El Itañol

Redazione El Itañol

El Itagnol è il sito di attualità, notizie di ambiente, cultura e tanto altro dall'Italia e dalla Spagna
Redazione El Itañol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *