Roma, “non una di meno”: enorme manifestazione contro la violenza machista

Oltre 150.000 persone, duecentomila secondo gli organizzatori, hanno sfilato ieri a Roma nel corteo “Non una di meno”, ispirato allo slogan in spagnolo “ni una menos” usato nelle proteste femministe che hanno percorso l’Argentina nei mesi passati. [LEE EL ARTÍCULO EN ESPAÑOL] Il corteo della manifestazione contro la […]

Continua a leggere

27 settembre 1975, in Spagna le ultime fucilazioni del franchismo: in Italia grandi manifestazioni di protesta

[LEGGERE L’ARTICOLO IN ITALIANO] Il 27 settembre 1975, in Spagna, il regime franchista assestava gli ultimi colpi prima della caduta definitiva. Cinque militanti antifascisti vennero giustiziati a Madrid, Barcellona e Burgos, per fucilazione. Ad essere uccisi furono cinque giovani attivi nella lotta al regime, condannati e […]

Continua a leggere

12 maggio 1977, una studentessa viene uccisa a Roma durante una manifestazione Si chiamava Giorgiana Masi ed aveva 18 anni. Mai nessuno ha pagato per quell'omicidio

Il 12 maggio del 1977 veniva uccisa a Roma Giorgiana Masi, una giovane studentessa di 18 anni. La ragazza venne colpita da un proiettile mentre fuggiva da una carica della polizia nei pressi di Ponte Garibaldi. [lee el artículo en español] Giorgiana Masi aveva preso […]

Continua a leggere

15 maggio, cinque anni dopo Puerta del Sol nuova mobilitazione in Europa: manifestazioni a Madrid, Roma e Parigi A cinque anni esatti dal 15M spagnolo, l'inizio del movimento degli "indignados", stavolta sono i francesi di "Nuit Debout" a proclamare una giornata di mobilitazioni

Si prospetta un maggio caldo per l’Europa sul fronte delle mobilitazioni sociali. A cinque anni esatti dall’esplosione in Spagna del movimento 15M, conosciuto globalmente come “movimento degli indignados”, che dal 15 maggio 2011 occupò per oltre un mese la piazza di Puerta del Sol a […]

Continua a leggere

Dal primo luglio in Spagna entra in vigore la Ley Mordaza, la legge Bavaglio: iniziative di protesta in tutto il paese

Il primo luglio in Spagna entrerà in vigore la “ley de Seguridad Ciudadana” (legge per la Sicurezza Cittadina), approvata a fine marzo dal Parlamento spagnolo con i soli voti del conseratore Partido Popular. La legge è stata criticata duramente  da tutte le opposizioni che l’hanno […]

Continua a leggere